Lady Sara Servizi offre servizi di Disinfestazione di aree pubbliche e private. Il nostro personale si muove con mezzi specifici ed è munito di tutte le attrezzature necessarie. Vengono inoltre utilizzati prodotti disinfettanti ad ampio spettro d'azione e macchinari a emissione di vapore fino a 160 gradi per eliminare virus, batteri, germi, muffe, funghi.

Le Derattizzazioni consistono in interventi mirati contro topi e ratti, mediante l'utilizzo di esche ratticide e trappole a cattura multipla. Si procede poi con il posizionamento e/o fissaggio di dispositivi derattizzanti di "sicurezza" e controlli periodici e sistematici degli stessi, provvedendo al rilascio di certificati di controllo.

disinfestazione e derattizzazione

Nell’attività di Sanificazione rientrano tutti i servizi di derattizzazione e disinfestazione, ossia complessi procedimenti ed operazioni atti a determinare la distruzione di insetti, parassiti, artropodi, ratti o topi, perché molesti e comunque vettori o riserve di agenti infettivi.

Lady Sara Servizi offre servizi di Disinfestazione di aree pubbliche e private su tutto il territorio nazionale.

Gli studi ormai trentennali della Lady Sara Servizi sul Controllo e la Lotta contro le popolazioni infestanti nell’ambiente come: topi, ratti, scarafaggi, mosche, zanzare, ecc., ci hanno portato ad abbracciare e a sostenere metodologie disinfestanti “Ecologiche”

Il nostro personale specializzato si muove con i mezzi mobili ed attrezzati ed è munito di tutti i macchinari e le attrezzature portatili necessarie. I servizi da noi svolti vengono effettuati in assoluta sicurezza ed il personale è dotato di tutti i DPI relativi alle normative vigenti e necessari ad ogni specifico appalto ed a qualsiasi tipologia di servizio da svolgere. Siamo supportati nell’operatività da prodotti industriali ad uso professionale di altissima qualità, distinti dai processi normativi, quali: PMC (Presidi Medico Chirurgici) e Biocidi.

Soprattutto in questo periodo storico, individuiamo tre specie di infestanti che per loro peculiarità si rivelano più pericolosi delle altre per la trasmissione di agenti patogeni in ambienti civili e quindi per la salute dell’uomo

TOPI E RATTI

Nella “Derattizzazione” tradizionale, avvengono dispersioni di sostanze chimiche e/o presenze di carcasse infette ed avvelenate di roditori, fattori incontrollati che inquinano pericolosamente il territorio.

Le ns. metodologie “ecologiche” atte a garantire la “sicurezza ambientale”, producono un maggiore rispetto e tutela, sia dell’ambiente che dei terreni coltivati e coltivabili, offrendo specificamente “sicurezza alimentare” in mense e cucine, “sicurezza e salute” nei luoghi scolastici, di accoglienza, di ristoro e comunque di lavoro, “sicurezza per gli animali non bersaglio” sul territorio.

POSTAZIONI FISSE

Per le Derattizzazioni utilizziamo perlopiù “postazioni fisse” che assicurano un attento monitoraggio ed una mirata eliminazione dei roditori molesti. Effettuando controlli periodici e sistematici delle postazioni fisse unitamente ai rilievi sul territorio ed alla compilazione di schede di controllo, garantiamo un quadro visivo della situazione al cliente, certificando con schede e grafici l’andamento del piano derattizzante e tutta l’azione eliminatoria sulla relazione finale. Tutto ciò secondo le modalità operative, di controllo e di sicurezza che richiedono gli ispettori certificanti la nostra qualità aziendale. Tutte le procedure da noi adottate sono fondamentali per la lotta alle infestazioni dei Roditori che mettono seriamente a rischio la salute umana, basti pensare che topi e ratti sono portatori a loro volta di infestazioni ed infezioni, poiché la loro pelliccia grassa raccoglie zecche, pulci, virus e batteri.

 

SERVIZIO DI RACCOLTA E SMALTIMENTO DELLE CARCASSE DEI RODITORI

Il rinvenimento di corpi esanimi di topi o ratti nelle nostre trappole ratticide e/o in ambienti di pertinenza del cliente, determina l’avvio al processo di smaltimento. Vi informiamo che vige l’obbligo di legge di smaltire i roditori morti in Impianto Autorizzato per il loro trattamento finale. Le carcasse rinvenute dovranno essere raccolte e smaltite applicando precauzioni particolari di confezionamento, come ad esempio: “insacchettamento e chiusura in contenitori ermetici”. La carcassa da prelevare sarà preventivamente cosparsa di prodotto disinfettante mediante irrorazione, congiuntamente a tutte le superfici inquinate interessanti l’infestazione, per scongiurare il trasferimento di virus e batteri presenti sulla loro pelliccia (vedi sopra), poiché i roditori sono anche pericolosi vettori di agenti patogeni.

MOSCHE

Nella “Derattizzazione” tradizionale, avvengono dispersioni di sostanze chimiche e/o presenze di carcasse infette ed avvelenate di roditori, fattori incontrollati che inquinano pericolosamente il territorio.

Lampade Ultravioletti, metodologia Ecologica atta alla cattura delle mosche e degli insetti volatori in genere. Forniamo lampade a luce ultravioletta adatte ad ogni design, occupandoci del montaggio e della manutenzione mediante controllo, pulizia e sostituzione delle trappole collanti e/o lampadine UV poste nel loro interno.

Un problema concreto al momento sottostimato che potrebbe causare una probabile diffusione dei virus è attribuibile alle mosche. Tali insetti volatori vettori di virus e microrganismi vari, hanno peculiarità uniche come: le zampe pelose che possono trattenere più facilmente i patogeni, la loro attività continua di contaminare le superfici dopo aver frequentato immondizia, escrementi, ecc. ed il rigurgito reiterato e la riassunzione dello stesso dopo aver imbrattato e contaminato qualsiasi superficie. Sappiamo che i virus si trasmettono sia per via aerea che per contatto, quindi aria e superfici: elementi conosciuti alle mosche!

 

BLATTE

In questo periodo di chiusura forzata delle attività, di assenza di luminosità e soprattutto di assenza dell’uomo nelle strutture lavorative, viene interpretata dalle Blatte infestanti una libertà assoluta per la deposizione delle ooteche e quindi una conquista territoriale dell’infestazione. Ad aggravare tale incremento demografico espanso nelle superfici, bisogna considerare l’aumento dell’umidità scaturita dai locali chiusi, elemento che favorisce un habitat ottimale e vitale per le blatte.

Le infestazioni di scarafaggi aumentano esponenzialmente, poiché ogni femmina di tali insetti striscianti depone “ooteche” che contengono circa 20 uova l’una, ogni 3 settimane circa. Per tale motivo Vi consigliamo alla prima avvisaglia di eseguire urgentemente interventi disinfestanti ed eliminarne il numero maggiormente possibile, poiché nel giro di pochi mesi potreste avere una popolazione altissima di “intrusi”.

 

sanificazionesanificazionesanificazione

Usiamo metodologie insetticide diverse, in qualsiasi tipo di Locations, anche dove le peculiarità delle strutture o delle attività lavorative non si prestano ad irrorazioni, fumigazioni, ecc. Tali disinfestazioni producono un effetto eliminatorio “a cascata” in quanto le blatte portano il ns. prodotto nei loro nidi e ricoveri, causando morie non solo per ingestione ma anche per contatto.

In luoghi e locali lavorativi è necessario attuare un programma disinfestante per abbassare i rischi legati alle emergenze sanitarie che potrebbero svilupparsi con le attività e la presenza di infestanti quali: roditori, blatte, mosche, ecc. tutelando il personale che lavora in ambienti esposti ad agenti biologici (D.L. n.81, 9 aprile 2008 – “Attuazione dell’art.1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro” – Esposizione ad agenti biologici Art. 266/ Art. 267/ Art. 268)

Importante:
Concludendo sul problema delle disinfestazioni, con certezza asseriamo che un programma atto allo svolgimento delle sanificazioni dei locali, debba contenere interventi di disinfestazioni principalmente su ratti, mosche e blatte, infestanti che rappresentano un enorme pericolo sanitario, essendo per loro peculiarità fisiche e per tutte le attività che svolgono in luoghi altamente contaminati, raccoglitori di agenti patogeni. Tali infestanti sono vettori passivi ad alta potenzialità di trasmissione di virus e batteri per l’uomo, da evitare soprattutto in questo periodo di pandemia, nel nome di una giusta e sicura ripartenza.